Premio di Eccellenza Duale:

ISIS Bassa Friulana vincitore del titolo nazionale 2021

Roma, 3 dicembre 2021 – Si è tenuta in data odierna la cerimonia finale del “Premio di Eccellenza Duale”, tradizionale appuntamento della Camera di Commercio Italo-Germanica, AHK Italien, il cui scopo è quello di premiare i migliori progetti di formazione duale in Italia e reso possibile grazie ai contributi degli organi ministeriali tedeschi quali il Ministero dell’Istruzione e della Ricerca (BMBF) e il German Office for International Cooperation in Vocational Educational and Training (GOVET).

Negli ultimi anni, il modello duale è cresciuto enormemente anche in Italia: sempre più aziende, istituti, studentesse e studenti danno vita a progetti formativi che alternano momenti didattici a momenti di apprendimento in azienda, con l’obiettivo di formare nuove figure professionali sempre più richieste sul mercato.

Il tema della formazione e della ricerca di manodopera qualificata, del resto, sarà sempre più centrale nel contesto di ripresa e nel mondo del lavoro che uscirà dalla transizione ecologica. Nel Business Outlook 2022 di AHK Italien, il 44% delle aziende ha indicato tra i propri timori per il 2022 proprio la difficoltà di trovare personale in linea con le competenze richieste.

Un dato in forte aumento (+17 punti) rispetto a sei mesi prima, e che spiega il grande interesse delle aziende per i progetti di formazione duale. Anche quest’anno, il Premio ha visto la partecipazione di realtà provenienti da ogni settore e area geografica, dal nord al sud d’Italia, dall’industria meccanica alla sartoria artigianale.

Per la categoria “Alternanza Scuola-Lavoro”, hanno vinto le Officine Meccaniche del Gruppo Danieli, con il progetto formativo “IT.E.M.” che nel Friuli-Venezia Giulia ha coinvolto 65 giovani, per un inserimento nel settore elettronico, meccatronico e meccanico in collaborazione con l’ISIS Bassa Friulana di Udine e l’ISIS Malignani di Udine.

Il Progetto IT.E.M. (Information Technology + Electronics + Mechanics) riassume i punti cardine della meccatronica, dell’elettronica e dell’informatica. Ha un concreto riferimento tecnico e costituisce un’opportunità di scoperta delle nuove figure professionali in alternanza tra studio e pratica. Il riferimento tecnico ha la funzione di catalizzare le peculiarità della meccatronica, scienza ingegneristica con un connubio tra meccanica, robotica, elettronica, computer, telecomunicazioni, sistemi, controlli e produzione. I docenti e i tutor aziendali, a scuola come in azienda, costituiscono i punti di unione della rete di esperti per la formazione, relazioni di gruppo durante tutto l’anno scolastico, anche attraverso una serie di interventi di approfondimento tenuti online dagli esperti aziendali.

L’attività pratica consiste nella realizzazione di un sistema per l’acquisizione di segnali fisici rilevati su di un banco prova per riduttori meccanici. Il tema proposto è di estrema attualità in quanto riguarda sia la sicurezza dei macchinari sia la loro manutenzione predittiva, sfruttando le più recenti soluzioni Industry 4.0. Attraverso le tecnologie IoT tutti i dati telemetrici sono visualizzabili e analizzabili da remoto.

Il Premio è stato motivato per la dinamicità e il peso del duale, per la visione d’insieme e l’attenzione al particolare nella co-progettazione e per i risultati ottenuti nella promozione dell’interazione tra reti di scuole e l’azienda, e la condivisione di esperienze e di competenze interdisciplinari, promuovendo il digitale nella comunicazione e nella valutazione per la maturazione dei talenti.

Riferimenti:

Da sinistra:

Jörg Buck, Consigliere delegato Camera di Commercio Italo-Germanica

prof. Armando Solfrizzo, Dipartimento di Elettronica e Telecomunicazioni ISIS Bassa Friulana – Cervignano del Friuli

prof. Andrea Iogna Prat, Dipartimento di Meccatronica ISIS Malignani – Udine

Viktor Elbling, Ambasciatore della Repubblica Federale di Germania in Italia

Skip to content