Concorso AICCRE “L’Europa che vorrei”


AICCRE Federazione Friuli Venezia Giulia

ASSOCIAZIONE ITALIANA PER IL CONSIGLIO DEI COMUNI E DELLE REGIONI D’EUROPA

L’Isis della Bassa Friulana tra i premiati al Concorso AICCRE “L’Europa che vorrei”

 

Il 7 giugno la classe 5LSUB del Liceo delle Scienze Umane di Cervignano del Friuli con la referente Prof.ssa Rossanna Andrian è stata premiata con un buono di 1000 euro presso l’Istituto magistrale di San Pietro al Natisone, per l’E-book dal titolo “IL DUBBIO DELL’ AMLETO CONTEMPORANEO: “Euroscettico o integrato?”

PRESENTAZIONE DELL’E-BOOK “IL DUBBIO DELL’ AMLETO CONTEMPORANEO: “Euroscettico o integrato?”

Al Bando AICCRE abbiamo aderito con entusiasmo e la scelta del tema su cui lavorare (Dibattito sul futuro dell’Europa e sulla sfida rappresentata dall’euroscetticismo) è scaturita dalla nostra curiosità rispetto ad un segmento particolare dell’integrazione europea, da noi poco conosciuto. Nella scelta ha influito molto anche la programmazione del modulo del Consiglio di classe sulla disciplina di Educazione Civica che prevedeva obiettivi in parte coincidenti con il concorso.

Le prime attività sono iniziate a Novembre 2020 con l’approccio alle tematiche secondo la seguente scansione:

  • Le Istituzioni europee
  • Significato e origini del termine euroscetticismo
  • Studio dell’evoluzione dell’euroscetticismo in Europa e in particolare in Italia: ricerca e analisi dei sondaggi e dei dati
  • Europeismo
  • Lezione online di un’esperta ricercatrice ( Dott.ssa Eleonora Poli) dello IAI (Istituto Affari Internazionali) sul tema dell’euroscetticismo e dell’integrazione europea.
  • Partecipazione al Webinar dal titolo “L’Unione Europea oltre il trauma: integrazione e solidarietà nell’era post-Brexit e COVID19 “ promosso da IAI “Dialoghi di Cittadinanza sul Futuro dell’Unione Europea”, sponsorizzato dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale
  • Riflessione e analisi del tema scelto attraverso lavoro di brainstorming, cooperative learning, lavoro di gruppo. Bozze dei testi stese dai gruppi di lavoro. 7. Produzione dei testi. 8. Scelta del layout per l’ebook e assegnazione dei compiti: elaborazione dei bozzetti, delle fotografie.

Abbiamo deciso di preparare un e-book perché è uno strumento multimediale che riesce a coniugare la parte analitico/narrativa con un buon apparato di foto, di interventi audio e cattura l’attenzione del lettore senza diventare noioso e poco comprensibile.

Il lavoro si è articolato in due fasi:

  • lezioni di approfondimento, dibattito e analisi dei problemi.
  • Lavoro di gruppo sulla creazione materiale dell’e-book

Durante le numerose lezioni in Dad si sono formati i gruppi di lavoro rispettando le inclinazioni, le competenze e le potenzialità di noi studenti.

L’E-book é diviso in parti brevi e sintetiche di storia dell’Europa dove si è illustrato il percorso di unificazione dell’Europa, dal Manifesto di Ventotene ai giorni nostri, per entrare via via nel cuore del problema che è consistito nel cercare le motivazioni per cui tra i cittadini europei delle varie nazioni si è creata una frattura di opinioni in merito all’integrazione e all’euroscetticismo.

Abbiamo chiarito da quali fattori derivi il clima di sfiducia nei confronti delle istituzioni europee attraverso dati oggettivi quali i sondaggi ma anche da eventi scatenanti come la pandemia concentrando la nostra attenzione soprattutto all’Italia. Tuttavia, nonostante ci sia attualmente un fronte forte di euroscetticismo ci sono anche cittadini che sostengono l’europeismo e le sue indubbie opportunità.

Dalle nostre ricerche sulle fonti è emerso che le implicazioni economiche e culturali sono molteplici e dare risposte è altrettanto difficile. Tuttavia, noi abbiamo cercato di proporre una sintesi e di offrire una possibile interpretazione che possa aiutare soprattutto i nostri coetanei a conoscere le Istituzioni europee e a capire le problematiche che stanno alla base del dialogo di cittadinanza.

 

Skip to content